Il gatto è uno degli animali domestici più diffusi in Italia. Ci sono molti aspetti di questi animali così enigmatici che sono oggetto di dibattito sia tra gli esperti sia tra i semplici proprietari. Sul mondo di questi felini esistono però anche domande di certo senza un alto tasso scientifico però egualmente molto diffuse:

QUAL'È  LA RAZZA DI GATTO PIÙ GRANDE AL MONDO ?


Tra i gatti domestici, esclusi quindi i fari felini che a loro si avvicinano ma che sono da considerarsi a tutti gli effetti animali selvatici la razza più grande è quella dei Maine Coon. Questi gatti raggiungono anche i 16 kg di peso e sono il simbolo dello stato della costa ovest degli Stati Uniti. Molto sono le leggende che ruotano intorno a questi micioni, dall'essere gatti eredi di quelli scampati dal massacro della famiglia reale francese durante la rivoluzione al provenire da un'incrocio tra una lince e un'orsetto lavoratore.
Di certo ci solo le caratteristiche di questa razza, che presenta zampe grandi e rotonde per avere un'ottima aderenza, l'essere ottimi cacciatori e appunto la mole stupefacente.









I GATTI SANNO NUOTARE ?


I gatti sono, contrariamente a quanto si crede, ottimi nuotatori. In natura si trovano spesso a cacciare vicino a fiumi e specchi d'acqua, in caso di cadute accidentali di certo non affogano ! Anzi alcune razze, come il Turkish Van e Il Gatto delle Foreste Norvegesi, sono ottimi nuotatori. In linea generale i gatti già dal secondo mese di vita manifestano ottime doti di acquaticità

In caso di caduta accidentale in acqua il pericolo non viene tanto dall'affogare ma dallo sfinimento: in caso di mancanza di forze dopo un lungo nuotare il gatto potrebbe perire.









PERCHÈ I GATTI CADONO SEMPRE SULLE ZAMPE ?

Avrete forse notato che i gatti hanno la capacità di cadere sempre o quasi sulle zampe, sfidando la gravità e facendo torsioni molto ardite. I gatti sono capaci di eseguire questa manovra grazie alla loro colonna vertebrale insolitamente flessibile e alle loro clavicole non funzionali. L'altezza minima richiesta perché avvenga completamente questo riflesso senza pericoli è di circa 90. Anche i gatti senza una coda hanno questa capacità in quanto un gatto muove perlopiù le zampe posteriori e si basa sulla conservazione di momento angolare per prepararsi all'atterraggio Durante la torsione della colonna vertebrale la coda è poco utilizzata la sua assenza non pregiudica la riuscita della manovra.
Recenti studi e la semplice osservazione inoltre dimostrano che i gatti si allargano in modo simile agli scoiattoli e riescano a frenare aumentando così la loro superficie di atterraggio. Questa dote, unita al riflesso verticale e ai cuscinetti ammortizzanti posti sotto le zampe, aiuta i felini a sopravvivere alle cadute anche da altezze importanti.