Il Suicata è un animale entrato a pieno titolo tra quelli allevabili in ambiente domestico, seppur ancora poco diffuso. Questi mammiferi, appartenenti alla famiglia delle Manguste, sono infatti molto socievoli e tendo a interagire con l'uomo. Del resto anche allo stato brado formano comunità molto ben organizzate.

Trattandosi in ogni caso di un animali selvatico sono necessarie alcune accortezze. Detto ciò un suricata adulto è grande come un gatto di dimensioni medie, può essere lasciato libero per casa ( evitando fughe molto pericolose) e riservare la gabbia per la notte o per particolari necessità. L'esemplare deve essere abituato fin da piccolo al rapporto con gli umani, in caso contrario rimarrà diffidente. La sua buona socialità infatti se accostata alla presenza umana fin da piccolo gli permette di convivere in famiglia senza alcun problema. Ricordiamo che la sua famiglia diverrà il suo branco e che in natura sono, al di fuori del loro branco, molto schivi. A differenza del furetto per esempio avrà una certa difficoltà a interagire con umani sconosciuti. Ogni persona o animale esterno alla famiglia sarà considerato infatti un potenziale pericolo

Non amano il caos e prediligono uscire, solo e soltanto al guinzaglio e con i loro padroni, in luoghi tranquilli.

La convivenza con altri animali è possibile se il suricata inizia la socializzazione fin da piccoli: con cani e furetti tendono a interagire, mentre è stato notato che i gatti li evitano.  I piccoli roditori non possono essere lasciati in loro compagni: sarebbero visti come predo con conseguenza facilmente immaginabili.


COME ALLOGGIARE UN SURICATA IN CASA


Fermo restando che si tratta di animali che possono girare liberi per casa senza problemi, hanno però bisogno di una gabbia chiusa, tale da riprodurre una tana, dove possa rifugiarsi e riposare senza essere disturbato. La tana potrà essere imbottita con panni o paglia, utile questa per assorbire gli odori. Nella stagione freddà sarà necessario predisporre una lampada riscaldante.

IL SURICATA: ALIMENTAZIONE

L'alimentazione domestica deve essere molto varia: carne cruda o appena scottata (quaglia, pollo, tacchino), integrata con qualche croccantino o scatoletta per gattini e con pasta e riso ( rigorosamente senza sale) mischiato con verdure.
Almeno due volte alla settimana il suricato dovrà mangiare insetti e piccole prede:topi, grilli, cavallette, camole, lombrichi,
Una volta ogni 10-15 giorni si può somministrare dell’uovo sia crudo (solo tuorlo), che sodo, raramente si Di tanto in tanto potrò assumere uova sode o frutta