Parlando del furetto dobbiamo subito specificare che non si tratta di un roditore ma di un animale appartenente alla categoria dei mustelidi come la lontra, la donnola, la puzzola, il visone, la martora, il tasso, lo zibellino e l’ermellino. Oramai da  da anni sono annoverati tra gli animali di compagnia, motivo per il quale MY PET ha deciso iniziare a collaborare con allevatori del settore per accoglierli nelle sue strutture.


CARATTERISTICHE FISICHE DEL FURETTO


I furetti allevati come animali da compagnia, e quindi abituati a vivere solo con l'assistenza dell'uomo, raggiungono i 60 cm di lunghezza coda compresa per un peso che negli esemplari maschi supera di poco i 2 kg. Hanno una struttura fisica "allungata", longilinea ed agile: in natura questa conformazione agevola la fuga e l'ingresso nella tana, in casa saprà infilarsi in ogni pertugio nel nostro appartamento ! Il muso del furetto domestico è a punta, con orecchie tondeggianti e ricoperte di peluria e occhi rotondi: neri o marroni scuri. Solo gli esemplari albini hanno occhi rossi
Il naso, tondo, ha un colore che dipende dal pigmento del manto. Il pelo è lungo con un folto e fitto sottopelo.

COME ALLEVARE UN FURETTO




Questi mustelidi hanno un forte bisogno della compagnia dei propri padroni, soffrono moltissimo la solitudine e non possono essere lasciati sempre chiusi dentro la propria gabbia. Quando possibile è consigliabile coccolarlo spesso e predisporre un recinto nel quale possa passare del tempo in maggior libertà rispetto alla gabbietta, che in ogni caso deve essere di dimensioni adeguate. Il carattere dei furetti è molto mansueto, difficilmente sono aggressivi nei confronti dell'uomo: quando ciò accade ci troviamo di fronte a esemplari che hanno passato troppo tempo in gabbia senza interagire con l'uomo in modo adeguato o di esemplari cresciuti allo stato libero per poi essere "rivenduti" come domestici.

Sono curiosi per natura. Quando si vengono a trovare in un ambiente nuovo hanno la tendenza ad esplorare, correndo il rischio di perdersi. Si deve pertanto prestare attenzione quando inseriamo un furetto domestico in un ambiente nuovo.

I furetti domestici tendono ad andare d'accordo tra loro per quanto la socializzazione soggetti adulti può richiedere un periodo di adattamento. 

ALIMENTAZIONE DEL FURETTO DOMESTICO



I furetti seguono un'alimentazione carnivora. Devono consumare proteine di origine animale in quanto il loro organismo le assimila molto meglio di quelle di natura vegetale. Il cibo secco è più consigliabile in quanto evita la formazione di tartaro e apporta tutto ciò di cui ha bisogno. Il mangime umido presenta un maggior contenuto d'acqua, utile nel caso in cui non si idrati a sufficienza.

Tutti gli esemplari di furetti  domestici trattati dalle strutture MY PET sono consegnati ai futuri padroni solo dopo attendo screen sanitario a cura del nostro staff veterinario. Controlla sul nostro sito le disponibilità di questa razza per valutarne l'acquisto e il nostro assortimento delle migliori e confortevoli gabbie su mercato !