I gatti delle foreste norvegesi sono originari del profondo nord europeo, le cui origini si fanno risalire all'epoca dei Vichinghi, sulle cui navi era un utile alleato contro i topi. La razza ebbe riconoscimento ufficiale nel 1972, dopo alcuni incroci tra i primi esemplari e gatti europei comuni.


CARATTERISTICHE FISICHE DEL GATTO DELLE FORESTE NORVEGESI


Tratto distintivo della razza è in primo luogo il pelo, soffice e folto in particolar modo sulla coda, sui fianchi e nella zona intorno al collo. Sono esemplari dalla corporatura robusta e di taglia medio-grande. Il manto, impermeabile, è composto da due strati: uno lanoso vicino al corpo e uno folto e lungo. Gli occhi sono grandi, sono ammessi i seguenti pigmenti dell'iride:

Gli occhi possono essere verdi o gialli. Le orecchie medio grandi sono inclinate in avanti e dotate di ciuffo sulle punte. Gli occhi grandi possono essere verde, verde-oro e oro, mentre nei Norvegesi bianchi sono blu o impari. Le zampe sono grandi, con folto pelo, le robuste zampe sono più lunghe quelle posteriori che quelle anteriori. La pelliccia è folta ma più lunga attorno al collo, ha un folto sotto pelo. Il pelo è liscio ed impermeabile. Durante la stagione estiva cade mentre con i primi freddi si allunga anche di 10 cm. Non ci sono particolari prescrizione sul colore del manto, salvo fatto per i colori  chocolate, cinnamon, lilac e fawn.


CARATTERE  DEL GATTO DELLE FORESTE NORVEGESI


Si tratta di gatti molto intelligenti, socievoli e vivaci ma al tempo stesso da buoni cacciatori sono estremamente silenziosi. Hanno un'indole sportiva che li porta ad arrampicarsi con una certa frequenza, anche in appartamento: molti esemplari sono persino abili nuotatori. Da cuccioli quanto da adulti tenderanno sempre al gioco e non passeranno mai troppo tempo a sonnecchiare. Hanno bisogno di attenzioni ma non si faranno "manipolare" e strapazzare senza protestare. Pur indipendenti si attaccano molto al loro proprietario e sfoggiano una pazienza poco felina nei confronti dei bambini


SALUTE E CURA

Gli esemplari di questa razza hanno una saluta robusta e grazie al loro pelo non temono il freddo. Hanno una vita media di 16 anni circa.  È consigliabile prestare attenzione alla pulizia di orecchie e condotto uditivo, utilizzando per la pulizia prodotti specifici. I denti, come per tutti i gatti, andrebbero puliti di tanto in tanto ma per evitare morsi e reazioni comprensibilmente infastidite da parte del gatto questo deve essere abituato fin da piccolo a questo trattamento. Quando la gatta sta per partorire tende ad appartarsi e in ogni caso in questa fase i gatti delle foreste rispolverano la loro proverbiale indipendenza e non amano intromissioni. Il pelo folto richiede una certa cura e va spazzolato con frequenza, anche per evitare di sporcare la casa durante la muta.


My Pet tratta gatti di questa razza solo se provenienti da allevatori italiani che svolgono il loro lavoro nel pieno rispetto della legge e dell'amore per gli animali. Tutti i nostri gatti hanno già effettuato il primo ciclo di vaccini e hanno un proprio libretto sanitario. Il nostro staff veterinario rimane un punto di riferimento anche dopo che gli esemplari lasciano le nostre strutture.

Cliccando sul seguente link scoprirete i gatti disponibili nelle strutture My Pet