Il San Berardo è la razza canina simbolo della montagna e nell'immaginario comune è intimamente legato all'idea di cane molossoide. Ma scopriamo insieme questo gigante.

Il San Bernardo è considerato l’erede dei cani da guerra utilizzati per la guardia ai passi di montagna fin dalle epoche più antiche ma la selezione della razza ha eliminato gli istinti di marcata aggressività. Insieme al Terranova è stato uno dei primi cani ad essere utilizzato per il soccorso in montagna, immagine cui l’iconografia più diffusa ancora lo lega. A inizio del XX secolo è stato incrociato con esemplari proprio del Terranova, per evitare i problemi legati all'accoppiamento tra consanguinei. Sono così sorti due varianti della razza, a pelo o lungo o corto, entrambi riconosciute dall’ENCI.

Aspetto fisico

Le dimensioni da adulto sono chiaramente enormi: negli esemplari maschi adulti raggiunge e supera i 90 kg di peso, con altezza al garrese tra i 70 cm e i 90 cm per gli esemplari maschi e i 60 cm e 80 cm per le femmine. Presenta una testa massiccia con occhi scura, su delle spalle e una struttura muscolosa e una coda larga e curvata in punta. Il pelo può essere folto e liscio o corto e riccio, quest’ultima variante ritenuta più idonea a svolgere mansioni sulla neve. Necessita di periodiche toelettature per evitare eccessiva perdita di pelo negli ambienti condivisi con la sua famiglia.

Carattere

Come molti molossoidi è un carattere di indole tranquilla, giocosa, affettuoso con la famiglia e dotato di una pazienza al limite dell’assurdo con i bambini, per i quali rappresenta un’incontenibile tentazione di arrampicarsi e di “maltrattare” quei 100 kg di pelo. Anche con gli estranei rimane serafico anche se non è eccessivamente espansivo. Non è stato allevato specificatamente per la difesa ma naturalmente soccorrerà il suo padrone di fronte un’aggressione, sfoderando la sua indubbia potenza.

La mole suggerisce una riflessione sull’allevamento o dal rivenditore verso il quale ci si rivolge : è un cane di indole buona ma come tutti i cani se maltrattati nella tenera età accumulano rabbia e problemi comportamentali difficilmente sanabili. Un San Bernardo aggressivo chiaramente può rappresentare un problema. Per l’acquisto è consigliabile rivolgersi a catene o centri specializzati nel trattare cuccioli: sarà una garanzia per voi e non alimenterete il mercato nero facendo inevitabilmente soffrire altri esemplari.

Nonostante sia un cane molto grande non è particolarmente attivo in casa, per cui in senso assoluto può vivere in un appartamento anche senza giardino. Naturalmente esemplari di queste dimensioni per quanto serafici saranno una presenza che in casa si farà notare, quindi necessita in ogni caso di un ambiente adeguato: specialmente fino ai tre anni non dominerà del tutto la sua possenza fisica e anche il gesto di venirvi in contro per farvi le feste potrebbe mal conciliarsi con una stanza ricca di fragili suppellettili.

Contatta i punti My Pet presso i maggiori centri commerciali di Roma per ogni informazione o per le modalità di acquisto. Tutti i nostri cuccioli sono iscritti all’ anagrafe canina e dotati di microchip. Per questa razza trattiamo principalmente esemplari con il pedigree riconosciuto ENCI.