Quella del chihuahua è una razza di cani, la più piccola al mondo, originaria dello stato messicano da cui prende il nome. Le sue origini si perdono nei secoli addietro, quando era associato ai riti religiosi delle locali culture. A partire dal XVIII secolo esemplari si diffusero anche in Europa e da allora questa particolarissima specie è entrata nel nostro immaginario come il cane di piccola taglia per eccellenza.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il cranio, ben proporzionato, ha una tipica forma tondeggiante che ricorda quella di una mela. Da qui si stagliano le orecchie: grandi, erette e che si assottigliano verso la punta. Gli occhi sono tondi e leggermente sporgenti.

Compatto e ben costruito, con una linea superiore diritta, ha il dorso corto e saldo, le reni molto muscolose, la groppa ampia e forte. Nel chihuahua l’altezza al garrese è tra i 15 e i 23 cm. Il portamento della coda è una caratteristica importante della razza: in azione è portata alta e deve formare una curva o un semicerchio, con l’estremità diretta verso la regione lombare, contribuendo all’armonia dell’insieme. Il peso è tra 1 e 3 kg.

Sono ammesse due tipologie di pelo, corto e lungo, che non pregiudicano la possibilità del beneficiare dell’attestazione di pedigree. Stessa cosa per il colore del mantello, anche se nel chihuahua prevalgono le sfumature di marrone con tratti di differente colore sul petto.



CARATTERE

Il chihuahua ha un carattere molto vigile, attivo e a dispetto delle sue dimensioni inaspettatamente coraggioso. Seppur socievole con tutta la sua famiglia, non sempre con gli estranei, tende a legarsi in particolar modo a uno o due suoi membri. Vive senza problemi in appartamento e, se abituato da cucciolo, potrà coesistere senza attriti con gatti o altri animali domestici, che saranno associati a membri del suo branco. Ama la compagnia e cercherà sempre un contatto costante con la sua famiglia o con altri cani: tuttavia non soffrirà se lasciato solo durante il giorno.

L’aggressività dei chihuahua è più una legenda che una loro caratteristica peculiare: il loro abbaiare è conseguenza del forte istinto di protezione nei confronti dei loro padroni e di difesa del territorio, nulla di più. Naturalmente vige la regola valida per ogni razza: l’aggressività si un esemplare è quasi sempre data da un’educazione sbagliata, o più spesso una non educazione, data dal padrone.

SALUTE

Il chihuahua è un cane molto delicato e soggetto a talune patologie insite alla razza, soprattutto di ordine articolare o osseo. Non sono rare displasia della rotula, come del resto in tutti i cani di piccola taglia, ai legamenti del ginocchio e una particolare fragilità ossea sulla nuca, caso in cui eventuali colpi ricevuti in quella sona possono risultare estremamente pericolose. Atrofia progressiva della retina nel Chihuahua può verificarsi con incidenza statisticamente superiore rispetto ad altre razze: questa è una malattia degenerativa che una volta manifestata porterà gradualmente alla cecità dell’esemplare.

Controlla sul nostro sito l’arrivo delle nuove cucciolate, con o senza pedigree.