Una delle domande più comuni che ruota intorno all'addestramento è la possibilità di lavorare su un cane adulto, che hai già fatto propri comportamenti che dovremmo andare a modificare o che vanno in conflitto con gli ordine che deve andare ad eseguire. Contrariamente a quello che si possa pensare è possibile lavorare anche su esemplari nella loro piena maturità: per avere risultati pienamente soddisfacenti molto dipende dagli stimoli che questi can hanno avuto da cuccioli, se sono stati abituati al contatto con gli uomini e se in questa interazione sono già stati nella condizione di dover assimilare una qualche forma di condizionamento.



POSSIBILI VANTAGGI DI EDUCARE UN ESEMPLARE ADULTO

Un cane adulto tende ad essere più attento, a entrare più in empatia con l'addestratore, una volta concentrato tende a rimanere mansueto e impegnato a capire cosa si vuole da lui. Non è un "foglio bianco" sul quale costruire tutti i suoi comportamenti ma come spiegato potrà compensare questo svantaggio iniziale con altre doti mutuate dall'esperienza.



COME STIMOLARE UN CANE ADULTO

Lavorando con cani maturi diventa ancora più importante ricorrere a stimoli positivi come premi, piccole golosità, gesti di affettuosità legati al raggiungimento di un dato risultato. Con questi cani è ancor più sconsigliato utilizzare metodi coercitivi o peggio violenti: l'esemplare non ubbidirà ma si chiuderà in se stesso, in qualche modo capirà che il legame con l'addestratore è rotto e costruire qualcosa sarà difficile. Nel caso non si sappia se il cane in passato abbiamo subito maltrattamenti di qualche tipo diventa ancora più importante impostare la relazione esemplare - addestratore sull'affetto: se il cane si fida e magari riesce a sopire vecchi traumi tenderà ad affidarsi a chi vuole educarlo.

Un'ultima raccomandazione, valida sia per i cuccioli sia per gli esemplari adulti:  i cani sono animali routinari, che tendono a replicare gli schemi comportamentali. Si deve di rimanere fermi sulle regole stabilite, senza cambiarle con frequenza per poi magari tornare sui propri passi: il cane non saprà più cosa fare. Caso in cui la colpa del mancato raggiungimento di un risultato andrà imputato unicamente all'addestratore.

Nelle strutture My Pet potrai contare sul supporto e sui consigli del nostro staff veterinario per ogni ulteriore approfondimento.