My Pet Store
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Il blog di My Pet

Il blog di My Pet > I gatti anziani: come prendersene cura

I gatti anziani: come prendersene cura

Che fare se non mangiano, non si muovono bene o hanno altri problemi legati all'età?

Share on Facebook
Tweet

I nostri gatti ci accompagnano per molti anni, basti pensare che grazie a cure mediche e alimentazione adeguata la loro vita media può arrivare a 18 anni. In questo cammino gatti e padrone invecchiano insieme e i nostri mici vanno fatalmente incontro ai piccoli e grandi problemi che la vecchiaia porta con se: scarsa mobilitò, inappetenza, problemi uditivi e alla vista, difficoltà digestive e incontinenza.

COME DOBBIAMO COMPORTARCI CON UN GATTO ANZIANO ?

Per garantire all'esemplare una vita più lunga e il più possibile in salute devono inevitabilmente incrementarsi le visite dal veterinario: come accade per gli essere umani farmaci e integratori avranno un ruolo fondamentale per il benessere del gatto. Si devono evitare sbalzi di temperatura repentini in casa, i mici avanti con gli anni sono anche più sensibili al caldo e al freddo. L'alimentazione è un passaggio cardine in questa fase: il gatto deve assumere meno cibo e meno calorie, salvo particolari necessità mediche. Una spia da non sottovalutare è la perdita di peso: se non è accompagnata da una dieta potrebbero esserci gravi problemi di salute. Episodi di inappetenza possono essere controllati dando del cibo come premio o all'interno di dinamiche ludiche.

L'utilizzo di olio di vasellina è molto utile in caso stitichezza, nell'ordine di due o tre cucchiaini al giorno. Anche in questo caso è necessario rivolgersi per un consulto al proprio veterinario.

Per un benessere sia fisico sia psichico è necessario stimolare il gatto con giochi e maggiori attenzioni, per scuoterlo dal tranquillo ma deleterio torpore in cui si adagia. Al tempo stesso però deve essere rispettata la sua privacy: un gatto anziano non va mai stressato troppo.

Mai deve mancare una ciotola di acqua fresca, perché eventuali problemi renali spingono il gatto a bere più spesso e la lettiera deve avere i bordi bassi, potendo avere l'esemplare impedimenti articolari.


QUALI SONO LE MALATTIE PIU' COMUNI DEI GATTI ANZIANI?

L'artrosi colpisce nelle sue forme più gravi il 30 % dei gatti, e in forma lieve quasi tutti gli esemplari. Questa patologia porta al rapido consumo delle cartilagini e impedisce i movimenti dell'esemplare. Cardiopatie e malattie degli occhi sono molto frequenti, cosi come casi di demenza senile: i gatti potrebbero sentirsi spaesati, non rispondere agli stimoli esterni e a causa di questo smarrimento miagolare con maggiore intensità.

Obesità e diabete devono essere controllati con una dieta povera di grassi e ricca di proteine. La tiroide va tenuta sotto controllo così come i problemi renali, il cui sopraggiungere potrebbe portare a episodi di incontinenza.  I tumori più comuni nei gatti colpiscono la cute, le mammelle, i polmoni e il midollo.

Il blog di My Pet > I gatti delle foreste norvegesi

I gatti delle foreste norvegesi

Caratteristiche fisiche e carattere di questo micio del profondo nord europe

Share on Facebook
Tweet

I gatti delle foreste norvegesi sono originari del profondo nord europeo, le cui origini si fanno risalire all'epoca dei Vichinghi, sulle cui navi era un utile alleato contro i topi. La razza ebbe riconoscimento ufficiale nel 1972, dopo alcuni incroci tra i primi esemplari e gatti europei comuni.


CARATTERISTICHE FISICHE DEL GATTO DELLE FORESTE NORVEGESI


Tratto distintivo della razza è in primo luogo il pelo, soffice e folto in particolar modo sulla coda, sui fianchi e nella zona intorno al collo. Sono esemplari dalla corporatura robusta e di taglia medio-grande. Il manto, impermeabile, è composto da due strati: uno lanoso vicino al corpo e uno folto e lungo. Gli occhi sono grandi, sono ammessi i seguenti pigmenti dell'iride:

Gli occhi possono essere verdi o gialli. Le orecchie medio grandi sono inclinate in avanti e dotate di ciuffo sulle punte. Gli occhi grandi possono essere verde, verde-oro e oro, mentre nei Norvegesi bianchi sono blu o impari. Le zampe sono grandi, con folto pelo, le robuste zampe sono più lunghe quelle posteriori che quelle anteriori. La pelliccia è folta ma più lunga attorno al collo, ha un folto sotto pelo. Il pelo è liscio ed impermeabile. Durante la stagione estiva cade mentre con i primi freddi si allunga anche di 10 cm. Non ci sono particolari prescrizione sul colore del manto, salvo fatto per i colori  chocolate, cinnamon, lilac e fawn.


CARATTERE  DEL GATTO DELLE FORESTE NORVEGESI


Si tratta di gatti molto intelligenti, socievoli e vivaci ma al tempo stesso da buoni cacciatori sono estremamente silenziosi. Hanno un'indole sportiva che li porta ad arrampicarsi con una certa frequenza, anche in appartamento: molti esemplari sono persino abili nuotatori. Da cuccioli quanto da adulti tenderanno sempre al gioco e non passeranno mai troppo tempo a sonnecchiare. Hanno bisogno di attenzioni ma non si faranno "manipolare" e strapazzare senza protestare. Pur indipendenti si attaccano molto al loro proprietario e sfoggiano una pazienza poco felina nei confronti dei bambini


SALUTE E CURA

Gli esemplari di questa razza hanno una saluta robusta e grazie al loro pelo non temono il freddo. Hanno una vita media di 16 anni circa.  È consigliabile prestare attenzione alla pulizia di orecchie e condotto uditivo, utilizzando per la pulizia prodotti specifici. I denti, come per tutti i gatti, andrebbero puliti di tanto in tanto ma per evitare morsi e reazioni comprensibilmente infastidite da parte del gatto questo deve essere abituato fin da piccolo a questo trattamento. Quando la gatta sta per partorire tende ad appartarsi e in ogni caso in questa fase i gatti delle foreste rispolverano la loro proverbiale indipendenza e non amano intromissioni. Il pelo folto richiede una certa cura e va spazzolato con frequenza, anche per evitare di sporcare la casa durante la muta.


My Pet tratta gatti di questa razza solo se provenienti da allevatori italiani che svolgono il loro lavoro nel pieno rispetto della legge e dell'amore per gli animali. Tutti i nostri gatti hanno già effettuato il primo ciclo di vaccini e hanno un proprio libretto sanitario. Il nostro staff veterinario rimane un punto di riferimento anche dopo che gli esemplari lasciano le nostre strutture.

Cliccando sul seguente link scoprirete i gatti disponibili nelle strutture My Pet


Il blog di My Pet > Scottish Fold nella nostra struttura di Porta di Roma

Scottish Fold nella nostra struttura di Porta di Roma

I gatti di razza di My Pet

Share on Facebook
Tweet

Nei giorni passati molti nostri clienti o semplici appassionati hanno conosciuto i nostri gattini di razza Scottish Fold della struttura My Pet del C/c Porta di Roma. I due esemplari, insieme alla sorella che ha già trovato una nuova famiglia, oltre ai tratti distintivi della razza come orecchie e forma del cranio, hanno un meraviglioso manto dalle sfumature blue.


Come tutti gli Scottish Fold hanno una spiccata attitudine alla caccia e in più in generale al gioco. Una loro caratteristica è quella di tenere per sé piccoli oggetti e di nasconderli in rifugi che molto spesso conoscono solo loro, mutuando un'abitudine più comune nei cani che non nei gatti. Gli Scottish Fold sono molto legati al loro padrone, con il quale interagiscono con vario repertorio di miagolii e suoni differenti.


Vi aspettano presso il C/c Porta di Roma, CLICCANDO su questo link potrete atterrare sulla pagina dei nostri gatti di razza. Naturalmente il nostro staff veterinario è a disposizione per ogni informazione sulla razza e sul metodo migliore di allevamento, contattaci!



Il blog di My Pet > Con la primavera tornano i gatti di MY PET: Scottish fold

Con la primavera tornano i gatti di MY PET: Scottish fold

Caratteristiche di una delle più belle razze di gatti britannici.

Share on Facebook
Tweet

Gli Scottish Fold sono una razza di gatti relativamente recente, che hanno trovato riconoscimento ufficiale soltanto nel 1966, dall'incrocio tra comuni gatti scozzesi ed esemplari di British Shorthair. Nel corso degli anni successivi la nuova razza creata, un gatto dal pelo corto molto fitto con testa tonda e orecchie all'indietro fu irrobustita con altri incroci al fine di eliminare dei difetti congeniti alla vista e per creare una nuova variante della specie, questa volta a pelo lungo, chiamata Highland Fold.

CARATTERISTICHE FISICHE

Oltre alla testa curva e alle orecchie curve verso il basso altri aspetti tipici della razza sono gli occhi grandi e distanziati. Le dimensioni sono quelle classiche di un gatto di taglia media, tra i 4 e i 6 kg da adulto, che permettono all'esemplare di questa razza una certa agilità nei movimenti, anche grazie a una struttura fisica muscolosa. Le gatte di Scottish Fold sono leggermente più piccole degli esemplari maschi con un peso da adulto di circa 4 kg.

La coda è di media grandezza, affusolata e la struttura fisica è sostenuta da zampe tonde e robuste.

Sono ammessi tre tonalità di manto: blu, grigio blu, bianco e crema, nero. Il folto sottopelo conferisce al gatto una grande morbidezza al tatto

ASPETTI COMPORTAMENTALI

I gatti di questa razza sono socievoli, legati al loro padrone e con un forte aspetto materno. Sono abili cacciatori e in casa manifestano la particolare abitudine di giocare e nascondere i piccoli oggetti che più gli piacciono. Sono gatti tranquilli con una certa tendenza a miagolare, anche per interagire con gli essere umani.

Questi gatti non necessitano di particolari cure: è necessario solo spazzolare con frequenza il pelo e avere cura di pulire le orecchie, la cui forma tende a trattenere lo sporco.

Nelle strutture MY PET trattiamo esemplari di Scottish Fold con e senza pedigree. In questo secondo caso si tratta di gatti con caratteristiche perfettamente aderenti agli esemplari più puri della razza e in perfetta salute. In ambo i casi collaboriamo esclusivamente con allevatori italiani, che garantiscono agli esemplari eccellenti condizioni di vita. 

Per ogni ulteriore informazione sui nostri cuccioli potrete rivolgervi al nostro staff veterinario.

Trovate i centri MY PET nei principali centri commerciali di Roma, tra i quali La Romanina, Porta di Roma, Euroma2.

Sul nostro sito web troverete le disponibilità di cuccioli nelle varie strutture MY PET .