My Pet Store
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Il blog di My Pet

Il blog di My Pet > Quali cibi dobbiamo evitare di dare ai nostri gatti ?

Quali cibi dobbiamo evitare di dare ai nostri gatti ?

Scopri con MY PET con non mettere in pericolo il tuo gatto

Share on Facebook
Tweet
I gatti, pur nella loro indipendenza, sono sempre pronti a gironzolarci intorno quando mangiamo o cuciniamo e spesso sono molto efficaci nell'impietosirci  e ricevere qualche piccolo dono.  Al di là di considerazioni strettamente legate alla dieta da tenere alcuni cibi per noi innocui per i nostri gatti sono molto pericolosi.
In linea generale i principali alimento da evitare di somministrare, anche in piccole dosi, ai nostri gatti sono: 
  • cioccolato
  • ossa e resti di pollo
  • caffè
  • uova crude
  • insaccati e salumi
  • cipolle, aglio e scalogno
  • impasto per pane crudo
  • frutta secca
  • uva e uvetta
  • cibo per cani
  • funghi
  • alimenti ricchi di zucchero



Ricordate sempre di non dare loro cibo per cani perché le necessità nutrizionali dei due animali non hanno niente in comune. I gatti hanno bisogno di un amminoacido conosciuto come taurina e che se non viene assunto nelle dosi giuste può causare malattie gravi al cuore.

Tutti questi alimenti possono, in forme e modalità diverse, causare problemi anche gravi al gatto, come malattie, vomito, diarrea, salmonellosi e altre patologie che richiederanno l'intervento del vostro veterinario di fiducia.


Anche alcune piante come i gigli, la stella di Natale, l'edera e l'oleandro sono piante tossiche per i gatti. Evita di tenere queste piante dentro casa perché l'animale si sentirà attratto da esse e le mangerà.


Il blog di My Pet > Exotic Shorthair

Exotic Shorthair

Un particolare persiano sviluppato per ovviare a un..incoveniente

Share on Facebook
Tweet
I Persiani Exotic Shortair sono una sottospecie relativamente recente, il cui riconoscimento ufficiale risale solo al 1984.
Nascono da una precisa esigenza di carattere "commerciale":  in un periodo in cui si era ormai radicata la presenza nelle case di tanti padroni dei gatti persiani, qualche allevatore comprese di poter raggiungere nuovi potenziali clienti selezionando esemplari che dei progenitori mantenessero tutte le caratteristiche più tranne una: il folto pelo spesso perso in modo eccessivo.

Al pelo corto con il tempo si poi aggiunta un'altra caratteristica, sorta quasi per casi. I persiani a pelo corto sono più affettuosi di quelli standard, cercano il contatto con i padroni e sopportano volentieri carezze e abbracci. Sono molto miti e sono considerati perfetti per le esposizioni, non essendo disturbati dalla presenza umana. Si adattano molto bene alla vita in appartamento pur essendo mediamente più attivi dei persiani standard.

Altra caratteristica a  favore della sua vita in appartamento è quella di non fare "danni" o "dispetti" se si sente trascurato. Attende i suoi padroni in tranquillità senza creare particolari problemi.

Alla nascita i cuccioli hanno il cranio piuttosto grande rispetto alla media e per il parto gli esemplari hanno bisogno di assistenza.

Il blog di My Pet > La convivenza tra gatti

La convivenza tra gatti

Share on Facebook
Tweet
Ai gatti è legata la convinzione che siano animali che amano la solitudine, che non cercano la compagnia di loro simili o dei loro padroni. Ogni proprietario infatti sa che, seppur a loro modo, i loro amici sanno benissimo come dimostrare il loro affetto e la voglia di passare del tempo insieme. Ma i gatti amano davvero non avere loro simili con cui condividere tempo e spazio?
Un gatto spesso passa molto del suo tempo a casa da solo, senza poter sfogare la sua innata energia e magari sfogando l'inattività con piccoli danni sul mobilio di casa. I gatti amano si dormire e riposare, ma da bravi felini sono anche mortificati dalla forzata inattività.
Per "smuovere" la routine del nostro gatto una soluzione potrebbe essere quella di prenderne un altro, per non farlo stare da solo e farli socializzare. Fermo restando che i gatti non sono i classici "animali da branco" quali sono per esempio i cani e che non è detto che il nuovo inquilino gli vada subito completamente a genio sicuramente il nostro micio sarà svegliato un po dal suo forzato "torpore".
Naturalmente più il gatto è giovane più la nuova convivenza sarà facile. I gatti anziani sono inevitabilmente più misantropi e fortemente legati al loro territorio. In ambo i casi però dovete prevedere una certa dose di liti nei primissimi giorni di "affiancamento": poi o si ignoreranno o passeranno del tempo insieme. Ricordiamo inoltre che la convivenza tra esemplari di sesso opposto è generalmente più facile.
QUALI ACCORTEZZE UTILIZZARE PER FAR CONVIVERE DUE GATTI ?

In primo luogo ogni gatto dovrebbe avere la propria lettiera a suo uso esclusivo, così come una ciotola "privata". Se possono scegliere i due conviventi prenderanno spontaneamente ad utilizzare le loro cose guidati dal loro odore.
Allo stesso modo sceglieranno un angolo di casa dove preferibilmente si metteranno da soli, eleggendolo a personale rifugio. Attenzione inoltre a dedicare del tempo in modo speculare ai due esemplari: vero che i gatti possono non esprimere molto i loro slanci di affetti ma possono diventare estremamente gelosi !
Ricordate però sempre una cosa: ogni gatto ha un suo preciso carattere. Alcuni si odieranno altri si ignoreranno o passeranno tutto il tempo insieme. Come spesso accade alla fine decideranno loro.
Il blog di My Pet > Il gatto Sphynx

Il gatto Sphynx

Aspetto e cura di questo particolare gatto glabro

Share on Facebook
Tweet
Il gatto Sphynx è famoso per essere una mutazione del gatto domestico, simile a questo ma completamente privo di pelo. La selezione degli allevatori volta a creare la razza così come la conosciamo oggi è partita da esemplari che in via naturale presentavano quella che era una sorta di difetto genetico e che invece venne messa in risalto e affinata. I gatti che presentavano in natura questa mutazione arrivavano da colonie feline del Messico e trasportate poi in Europa. Il primo allevamento che poi segnò gli standard della razza fu realizzato in Olanda nella seconda metà del secolo scorso.

ASPETTO DEL GATTO SPHYNX

I gatti di questa razza oltre alla inconfondibile corporature completamente glabra presentano orecchie grandi e smussate alle estremità, con una conformazione molto marcata simile a un angolo smussato. Gli occhi al pari sono molto grandi, dalla forma leggermente allungata, fortemente espressivi e insistono su una testa allungata, non molto larga e i zigomi che sporgono in modo piuttosto evidente. Il corpo è di dimensioni medie, moderatamente muscoloso specialmente negli esemplari di sesso maschile. La mancanza di pelo rende questi esemplari particolarmente ricchi di "rughe", che si presentano un po su tutto il corpo.
Zampe robuste e affusolate, insieme a una coda che dalla base all'estremità diventa via via più sottile, completano la descrizione di questa razza.

CARATTERE E CURA DEL  GATTO SPHYNX

Indole, abitudini e tratti comportamentali sono quelli tipici dei gatti domestici. Inoltre convive senza problema anche con altri animali domestici e tendenzialmente soffre la solitudine: è sconsigliato lasciarlo sistematicamente a casa da solo.

La sua pelle, senza la protezione del pelo, lo rende molto sensibile alle temperature. Soffre il caldo e il freddo in eguale maniera e inoltre la troppa esposizione alla luce del sole nelle ore più calde potrebbe causare bruciature. Il non aver il pelo implica l'assenza di sopracciglia e quindi i bulbi oculari vanno puliti con attenzione, così come le pieghe che si formano sul corpo.

Controlla sul nostri web se nelle sedi MY PET sono presenti esemplari di questa razza cliccando QUI 



Il blog di My Pet > Il Boxer: scoprili con MY PET

Il Boxer: scoprili con MY PET

Un cane forte e molto equilibrato

Share on Facebook
Tweet
I boxer sono cani molossoidi, selezionati in Germania a partire dall'inizio dello scorso secolo incrociando esemplari di mastino tedesco e di Old English bulldog.  

ASPETTO FISICO DEI BULLDOG


Dall'incrocio è nato un cane dalla corporatura importante, muscolosa senza mai essere tozza, con un'ossatura altrettanto forte che conferisce a questi esemplari una grande fisicità e robustezza. L'altezza al garrese ideale è di 60 cm per gli esemplari maschi e qualche cm in meno per quelli di sesso femminile.
Per i primi il peso si deve aggirare intorno ai 30 kg, le seconde hanno invece un peso ideale intorno ai 25 kg.  I boxer hanno un muso schiacciato, corto e largo. Il tartufo è grande e rivolto leggermente all'insù. La sua mandibola trasmette tutta la forza di cui il cane è capace, sporge rispetto alla mascella e risulta leggermente rivolta all'insù. Gli occhi sono scuri, intensi e fortemente espressivi, di dimensioni armoniose con il resto del cranio, posizionati in posizione sub-frontale. Le orecchie sono integre, di forma triangolare e rivolte in avanti,

Il pelo è raso, lucido e aderente, e presenta tre diverse colorazioni: fulvo, tigrato e bianco.

IL CARATTERE DEI BULLDOG


La selezione ha permesso di avere esemplari dal carattere tendenzialmente stabile, equilibrato, quasi mai aggressivo. Con gli estranei può essere diffidente a un primo approccio, ma solo per senso di protezione nei confronti della propria famiglia. Ai  componenti di questa è molto legato, non ama la solitudine prolungata e specialmente con i bambini dimostra una pazienza sconfinata. Con gli altri cani non è particolarmente aggressivo, salvo fatta la normale precauzione da tenere nel tenere vicini esemplari dello stesso sesso. Capisce le sistuazione di pericolo e in questi caso dimostra un grande coraggio e da libero sfogo alla sua potente fisicità.Inoltre i boxer sono cani curiosi, che amano giocare e correre all'aria aperta.

Questa razza è indicata per padroni che amano passano del tempo con il proprio cane.

Si presta molto bene all'addestramento, come cane da difesa mantiene le citate caratteristiche di senso di protezione accompagnato da un grande equilibrio caratteriale.

LA SALUTE DEI BOXER


    Come tutti i molossoidi hanno un'aspettativa di vita che si aggira intorno ai 10 anni e le patologie più comuni  per li esemplari di questa razza sono carattere respiratorio e cardiaco.

    Per informazioni più dettagliate sui Boxer e sulle modalità di allevamento il nostro staff veterinario è a vostra disposizioneClicca qui per scoprire se questa razza è disponibile nelle nostre sede !

    Trovate i centri MY PET nei principali centri commerciali di Roma: La Romanina, Porta di Roma, Euroma2.




    Il blog di My Pet > Spitz di Pomerania: caratteristiche e curiosità

    Spitz di Pomerania: caratteristiche e curiosità

    Scopri una delle razza più richieste da My Pet

    Share on Facebook
    Tweet
    Lo Spitz di Pomerania, conosciuto anche come Volpino di Pomerania, è una delle razze di cane da compagnia più diffuse in Italia, sia per la mitezza del loro carattere sia per il loro ben adattarsi alla vita in appartamento. I primi esemplari sono stati selezionati nella regione della Pomerania, ai confini tra Germania e Polonia.
    ASPETTO FISICO
    Quelli di questa razza si presentano come  esemplari di taglia piccola, dal mantello folto, il cranio piccolo con il muso proporzionato ed un piccolo tartufo nero, orecchie piccole e triangolari. La coda è portata girata dritta lungo la schiena, le zampe sono piccole e agili e sorreggono una forte muscolatura.
    Il tronco è proporzionato, profondo con le costole ben delineate ed il petto sviluppato. L'andatura rispecchia queste caratteristiche: sicura, leggera ed elegante. Sembrano quasi camminare sulle punte delle zampe.

    Questi spitz hanno un manto folto e lungo, lucido con un sottopelo corto e fitto. Sulla testa è corto e vellutato. I colori del manto accettati dallo standard della razza sono: nero, bianco, marrone, arancio, grigio, rosso, crema ma sempre in tinte unicolore o bicolore.
    IL CARATTERE DEGLI SPITZ DI POMERANIA

    Osservando questa razza si nota subito il particolare attaccamento gli esemplari sviluppano verso i membri della famiglia, solitamente ne sceglie uno in particolare. Al pari è ugualmente palese la diffidenza che manifesta verso gli estranei.

    Di base sono comunque allegri e molto attivi, amano giocare e passare del tempo con i loro padroni.

    Nelle sedi MY PET potrete trovare esemplari di spitz di Pomerania con o senza pedigree. In questo caso gli esemplari, denominati fenotipo, avranno tutte le caratteristiche degli esemplari più puri della razza. Tutti i cuccioli ospitati nelle nostre strutture sono costantemente monitorati dal nostro staff veterinario e affidati ai nuovi padroni con microchip e le prime vaccinazioni già effettuate. Clicca QUI per verificare se sono disponibili da MY PET !



    Il blog di My Pet > Il lagotto Romagnolo

    Il lagotto Romagnolo

    Scopri con MY PET i cani rari italiani

    Share on Facebook
    Tweet
    LE ORIGINI

    Le origini di questo cane sono da ricondurre alle paludi di Comacchio, nella zona del ravennate. Questo cane originariamente con le classiche caratteristiche delle razze "acquatiche" a seguito delle varie bonifiche del territorio fu selezionato fino a diventare un ottimo cane da tartufo pur mantenendo un'ottima acquaticità.

    ASPETTO FISICO DEL LAGOTTO ROMAGNOLO

    Da buon cane da lavoro questa razza ha una struttura robusta,con la testa che raggiunge i 4/5 dell'altezza del garrese e una con una lunghezza quasi parti all'altezza. La grandezza è media e le estremità del corpo sono "arrotondate". Il manto è riccio estremamente fitto e richiede una certa cura. Il pelo di copertura, ed in particolare il sottopelo, sono impermeabili. Se il pelo non è tosato, ha la tendenza ad infeltrirsi e questa operazione va compiuta almeno due volte l'anno. Il pelo ed il sottopelo infeltriti devono essere rimossi periodicamente. I colori del manto ammessi dallo standard della razza sono: bianco ondulato monocolore, bianco macchiato di marrone o di arancio, roano-marrone, marrone monocolore , arancio monocolore. La coda è attaccata ad altezza media, si assottiglia verso l’estremità e deve raggiungere appena il garretto. Quando il cane è a riposo la porta con la sua tipica forma a sciabolo, mentre in stato di attenzione viene tenuta nettamente più alta.

    CARATTERE DEL LAGOTTO:

    Questa razza è solitamente mite, difficilmente attacca senza motivo altri cani o animali, mansueta nei confronti dell'uomo. Trattandosi di un cane lavoro la selezione ha fatto si che siano esemplari ottimamente addestrabili, pronti del comprendere e rispondere ai comandi. Hanno un naturale istinto per la ricerca e il recupero, se ospitati in giardini vanno addestrati a non scavare.

    CONTATTACI
    per avere informazioni sulla loro eventuale disponibilità nelle nostre sedi !


    Il blog di My Pet > Il gatto Ragdoll: aspetto fisico e carattere

    Il gatto Ragdoll: aspetto fisico e carattere

    Scopri le razze feline con My Pet

    Share on Facebook
    Tweet
    IL  GATTO RAGDOLL: STORIA

    Questa razza è originaria del Nord America ed è una relativamente recente, avendo avuto riconoscimento ufficiale solo negli anni '60 del secolo scorso. I gatti Ragdoll sono stati selezionati a partire da un esemplarei di Angora e da un Birmano. Le prime cucciolate sono state ulteriormente affinate scegliendo i mici dal carattere più calmo e mansueto, dando così vita a una razza considerata come la "più tranquilla" al mondo.
    Questa caratteristica l'ha portato a rapida diffusione in primo luogo negli Stati Uniti e successivamente alla sua scoperta anche in Europa.

    GATTO RAGDOLL: ASPETTO FISICO

    Questi gatti appartengono a quelli "over size", contendendosi il trono con i Maine Coon. Il peso medio è infatti di 5 kg per le femmine e fino a 8 kg per i maschi. Tratti distintivi del Ragdoll sono  gli occhi celesti
     grandi e magnetici) e il folto pelo semilungo. Questo è più corto sulle zampe e più folto sul collo. Sul viso è presente una macchia di pelo bianco a forma di "V". La coda è pelosa. Il collo inoltre è circondato da una "corona" di pelo più folto chiamata  gorghiera. I colori del pelo ammessi dallo standard sono: seal point, blue point, chocolate point, liliac point. Il pelo deve essere spazzolato ogni due o tre giorni per evitare nodi. Appena nato il gatto è completamente bianco per poi assumere la colorazione definitiva.
    La vita media è tra i 15 e i 18 anni.

    CARATTERE DEL GATTO RAGDOLL


    Quelli di questa razza sono gatti che hanno un forte bisogno di contatto con il padrone. Non sono fatti per la solitudine e questa è l'unica avvertenza che chi vuole prenderli con sé deve considerare. Sono stati selezionati per avere un'indole tranquilla, pacifica, quasi indolente. Nel contempo cercherà sempre di interagire con il suo padrone. Una curiosità: spesso sono molto...permalosi ! Se gli fate un torto resterà sulle sue finchè non deciderà di perdonarvi !
    La tranquillità del carattere, il essere tendenzialmente sedentario gli ha conferito il suo nome che tradotto in italiano significa letteralmente " bambola di pezza".

    Sei interessato a questa razza?
    Controlla su nostro sito web la disponibilità di esemplari di Radoll

    https://mypetstore.it/cuccioli-gatto





    Il blog di My Pet > Il Gatto Certosino

    Il Gatto Certosino

    Scopri con MY PET caratteristiche e aspetto fisico

    Share on Facebook
    Tweet
    Il gatto certosino è un felino dalla storia molto antica, le cui prime testimonianze scritte risalgono al 16° secolo. Il suo nome potrebbe derivare dall'essere i gatti tradizionalmente utilizzati dai monaci dell'omonimo ordine per proteggere le derrate alimentari dai topi. Altre fonti lo danno invece portato in Europa dai crociati al termine delle campagne militari in Terra Santa, dando alla quindi alla razza origini orientali.

    ASPETTO DEL GATTO CERTOSINO


    Questa razza ha un pelo molto soffice e di colore grigio tendente al blu. AI fini della definizione dello standard della razza sono ammesse tutte le tonalità di grigio, con l'unico divieto della presenza di macchie o striature. Alla nascita sono presente delle leggere striature che però sfumano con il crescere.
    Gli occhi sono tondi e dal tipico color rame.  Le zampe sono corte e dalla caratteristica forma rotondeggiante. Sorreggono una struttura muscolosa e un primo sguardo possono sembrare esili rispetto al resto del corpo. Spalle e petto sono robuste. Il peso medio per questo gatto dalla taglia medio grande è tra i 6 agli 8 kg.  La coda è lunga e dal pelo folto. Il gatto certosino ha una vita media di 14 anni.

    CARATTERE DEL GATTO CERTOSINO

    Hanno un aspetto che ricorda quello di un peluche e verrebbe da coccolarli e stringerli tutto il tempo. Tuttavia questi mici, pur estremamente affettuosi e legati al padrone da un rapporto strettissimo, tendono a ritagliarsi dei momenti di solitudine come e più delle altre razze. Il rapporto con il padrone è talmente intimo da fargli attribuire il soprannome di gatto-cane. Amano giocare, anche se vige il principio per il quale è lui a decidere quando. Sono solitamente animali silenziosi, miagolano raramente e in famiglia convivono con altri animali senza particolari problemi



    Il blog di My Pet > Gatto del Bengala

    Gatto del Bengala

    Carattere,aspetto e allevamento

    Share on Facebook
    Tweet
    Il gatto del Bengala è una razza felina dal riconoscimento relativamente recente (1991) nonché il più famoso esempio di incrocio tra una gatti domestici e selvatici.

    Due sono le caratteristiche peculiari di questa razza: il pelo maculato e il loro amare l'acqua. Stanno inoltre andando incontro a una rapida diffusione, sia in Europa sia negli Stati Uniti.

    CARATTERISTICHE FISICHE E ASPETTO DEL GATTO DEL BENGALA

    I gatti del Bengala sono di dimensioni importanti, i maschi arrivano a pesare 9 kg mentre le femmine possono arrivare a 6 kg, La coda, di media lunghezza, è tozza e termina con una porzione di pelo nera. Il loro volto è molto espressivo, con occhi tondi. Il colore del pelo, corto e aderente al corpo, può variare da esemplare ad esemplare, avendo come tonalità di base i colori classici del leopardato. Sono inoltre ammesse varianti del pelo con striature. Zampe robuste sostengono una struttura agile. L'aspettativa di vita media è di circa 15 anni.

    Il CARATTERE DEL GATTO DEL BENGALA

    Seppur con un carattere non propriamente mansueto, retaggio delle suo avo selvatico, si tratta di una razza assolutamente adatta alla vita domestica e non è privo di grandi slanci di affetto. A partire dalla terza generazione la componente selvatica passa in secondo piano. Mantiene tuttavia un carattere esuberante ed è bene che in casa abbia degli spazi a lui dedicati: ama arrampicarsi, saltare e giocare alla caccia. Il suo sangue selvatico non impedisce che ami molto la compagnia dei suoi padroni e soffra la solitudine. 



    [ Pagina 1 del 12 ]Successivo